Patentino per carrello elevatore: come ottenerlo?

La richiesta di un patentino carrello elevatore rientra nell’Accordo siglato nella Conferenza Stato – Regioni il 22 febbraio 2012, che prevede una serie di adempimenti, tra cui quelli riguardanti i tipi di macchinari mobili da lavoro che richiedono una particolare preparazione degli addetti. Il patentino carrello elevatore viene accreditato da un ente terzo, al termine di un corso di formazione obbligatoria, che prevede il conseguimento di alcune competenze essenziali. La materia rientra nel complesso di norme sulla igiene e sicurezza nei posti di lavoro, infatti la legge 81 sulla sicurezza dei lavoratori (D.lgs. 81/08 con particolare riferimento agli art. 71 e 73) impone ai datori di lavoro a fornire abilitazioni specifiche ai magazzinieri che utilizzano il muletto.

Il programma del corso di formazione per il patentino carrello elevatore è basato generalmente su lezioni che riguardano:

  • la normativa,
  • la guida in sicurezza,
  • il significato della segnaletica,
  • i corretti sistemi di movimentazione per ridurre al minimo rischi e pericoli.

 

Il patentino carrello elevatore è valido e necessario sia negli spazi interni all’azienda, sia nei percorsi esterni, dove diventa obbligatorio anche il possesso della patente di guida B.

Presso l’agenzia Lisa/Servizi il corso per il patentino carrello elevatore ha una durata variabile e prevede lo svolgimento delle lezioni teoriche e della guida pratica. Durante la prima parte teorica vengono trattate tutte e tre le tipologie di carrelli elevatori, durante le prove pratiche il corsista può scegliere se ottenere l’abilitazione per una sola tipologia di carrello e tutte e tre. La durata del patentino per carrello elevatore è di 5 anni dopodiché, si partecipa ad un corso di aggiornamento dalla durata non più di 12 ore bensì di 4 ore ogni 5 anni.

L’attestato è valido in tutta Italia, per cui prenota subito il tuo posto al corso per poter guidare in tutta sicurezza il muletto.

 

Back to Top