Il percorso da seguire per diventare fabbro

Quello del fabbro bollate partiamo con il dire che non è un lavoro facile, in fin dei conti deve passare molto tempo fermo in una stessa posizione, deve far uso della sua forza fisica e essere anche disposto a passare molto tempo a contatto con il calore. Il metallo infatti viene lavorato a temperature davvero elevate. Per poter esercitare l’attività di fabbro sarà necessario essere in possesso di un diploma rilasciato da un ente di formazione dopo avere seguito un corso di formazione professionale.

L’Ufficio del lavoro di zona è in genere informato su quali sono gli istituti e gli enti che erogano tali corsi. Il primo step da fare per diventare un bravo fabbro, è imparare i fondamenti del mestiere. È quindi necessario iscriversi ad un corso specifico professionale per conseguire il diploma che abiliti all’esercizio dell’attività. Per conoscere la scuola più vicina alla propria zona di residenza, bisogna consultare l’Ufficio regionale del lavoro o l’Ente locale della propria città.

Il fabbro deve avere delle conoscenze precise nel suo settore come ad esempio quelle: chimico-fisiche dei metalli, della normativa in materia di sicurezza e igiene sul lavoro nozioni di meccanica generale e termodinamica. Da un punto di vista pratico, il fabbro deve saper applicare le tecniche e gli strumenti di fabbricazione, e deve conoscere i trattamenti effettuati sui prodotti prima della commercializzazione. Dopo aver conseguito il diploma è necessario che vengano messi in pratica tutti gli insegnamenti acquisiti.

La cosa migliore da fare è cercare un fabbro con molta esperienza e pazienza, con cui fare esperienza e che insegni tutti i trucchi del mestiere. Il tirocinio di solito dura uno o due anni e una volta terminato bisogna fare una scelta: continuare a lavorare per la figura senior o lavorare in proprio. Quando vi sentirete pronti per lavorare da soli, potete optare per due soluzioni: iscrivervi a un Ufficio di Collocamento dove il vostro Curriculum Vitae sarà a disposizione delle varie aziende, oppure avviare la professione in proprio

Back to Top